Nov 30 2007

Quando qualcuno pensa che le aziende campino d’aria…

Purtroppo (e devo dire molto spesso!) c'è gente in giro che pensa che le aziende campano d'aria.

Il caso in questione è la mancata copertura dall'ADSL in un luogo dove vive uno dei tanti (purtroppo) disabili in Italia: un certo Fabio di Cappelle Sul Tavo (PE).

Ne è nata una questione che è giunta anche su Punto Informatico.
Cosa va cercando di così strano e assurdo questo Fabio?
Semplice, una connessione ad Internet flat che gli permetterebbe di vivere meglio, molto meglio, la sua disabilità.
Nella sua situazione ci sono molte persone disabili in tutta Italia come anche molte altre che non sono disabili ma che, purtroppo, hanno la sfiga di vivere in paesi non coperti dall'ADSL.
Cosa ha fatto, Fabio, per trovare una soluzione? Ha contattato i maggiori fornitori di connettività nazionali per cercare una soluzione.
E quali sono stati i risultati? Niente di niente.
Se ne è occupato, quindi, PI Telefonia pubblicando la sua lettera.
Due società hanno risposto all'appello: Clic.it e Micso.
Apriti celo!
Ne è scaturito un putiferio (qui, qui e anche qui) sul fatto che queste società si vogliano fare pubblicità su questa cosa!
Personalmente, non vedo tutti questi grossi problemi al che vengano "utilizzati" questi casi per farsi bella pubblicità se il problema viene risolto.
Perché dico questo? Per un semplice motivo: le società, come anche le persone, non vivono di sola aria!
Certo, può essere opinabile il fatto che, così facendo, ci si faccia pubblicità gratis, ma quale dovrebbe essere, alla fine, l'utilità di questo gesto se non il fatto di aver offerto un servizio ad una persona a cui può essere offerto!?
E poi, molti di quelli che si sono lamentati parlando di "tempestività" nella risposta faccio presente che questa cosa non è uscita fuori oggi bensì un paio di settimane fa sulla ML di Metro Olografix e che ci vogliono sicuramente un pò di giorni per verificare la fattibilità e, soprattutto, la disponibilità di un Comune ad installare degli apparati.

Infine, mi domando: perché non hanno risposto e/o proposto qualcosa anche le major nazionali?
Percui, per quanto mi riguarda, ben vengano queste iniziative "locali" che possono portare ad un miglioramento delle condizioni di vita nello specifico di una persona sfortunata e più in generale per tutti.


Nov 30 2007

Sbloccare i DB Access negli allegati delle e-mail su Outlook

Devo ricordarmi che le vie di Redmond sono infinite come anche quelle della mente di alcuni "progect menager" che hanno deciso di bloccare, di default, l'accesso agli allegati con estensione "mdb" (Microsoft Access) all'interno di Microsoft Outlook.

Ora, capisco perfettamente che bloccare l'accesso agli allegati delle e-mail di OutLook con alcune estensioni, per così dire, eseguibili, ci può stare, ma bloccare anche i DB in formato Access mi sembra troppo!

Comunque, per risolvere la questione è possibile creare una chiave di registro di tipo Stringa (per fortuna su CURRENT_USER) dal nome "Level1Remove" e con valore "mdb" (sia la chiave che il valore vanno inseriti senza le ") dentro la chiave "HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\XX.0\Outlook\Security".
Dove XX è la versione di Outlook.

Per semplicità, riporto di seguito le versioni delle chiavi per:

Outlook 2000:

  1. [HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Microsoft\\Office\\9.0\\
  2. Outlook\\Security]
  3. "Level1Remove"="mdb"

Outlook XP:

  1. [HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Microsoft\\Office\\10.0\\
  2. Outlook\\Security]
  3. "Level1Remove"="mdb"

Outlook 2003:

  1. [HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Microsoft\\Office\\11.0\\
  2. Outlook\\Security]
  3. "Level1Remove"="mdb"

E' possibile, inoltre, "abilitare" anche altre estensioni: basta farle seguire da un ";" come nell'esempio:

  1. "Level1Remove"="mdb;zip"

Nov 29 2007

Linee guida per blogger alle prime armi

Qualche giorno fa mi è passato sotto gli occhi due interessanti post sulla questione degli blogger alle prime armi.

Non vogliono assolutamente essere delle guide definitive e/o complete ma solo degli spunti interessanti da cui partire.
Gli articoli sono questi:

Come iniziare la carriera di Blogger e partire con un blog, o almeno ci proviamo. Parte 1 e Parte 2.

Fonte: Gioxx's Wall .


Nov 29 2007

Laura Pausini: Libro e Nuovo CD

Ebbene sì, sono un fan di una delle migliori (a mio avviso, naturalmente) Cantanti Italiane contemporanee conosciute anche a livello internazionale: Laura Pausini.

Domani (30 novembre 2007) uscirà il nuovo album/raccolta live/dvd dal titolo San Siro 2007 che raccoglie le canzoni del concerto tenuto, appunto, nello stadio San Siro lo scorso 2 giugno.

Nel frattempo, lo avevo già "prenotato" su IBS insieme al suo libro, curato da Mondadori, che è uscito due giorni fa: "Fai quello che sei. Io Canto".

Spero di ricevere presto il pacco anche perché mi hanno già fatto l'addebito sulla carta di credito...


Nov 29 2007

IBAN – Standard di Comunicazione delle Coordinate Bancarie Internazionali

A volte capita che mentre stai cercando qualcosa, trovi tutt'altro.
Scatta, soventemente, l'idea che quello che hai "sbagliato" a trovare può sempre tornare utile percui ti metti nei bookmarks il link.

Il documento oggetto di questo post tratta la struttura dello standard IBAN (International Bank Account Number) di cui è possibile reperire informazioni ufficiali qui.

In questo articolo: IBAN - standard di comunicazione delle coordinate bancarie internazionali vengono spiegate in modo semplice e chiaro quello che c'è "dentro" questo standard e come utilizzarlo.

A tal proposito, può servire soltanto una verifica "al volo" di un codice IBAN: qui se ne trova uno on-line.


Nov 27 2007

Unire o dividere un file PDF

Può capitare che, trovandosi in ambiente Windows, si abbia la necessità di fare un merge di più file in formato PDF oppure l'esatto contrario e cioè, avendo un file in formato PDF composto da più pagine, lo si voglia suddividere in più parti (più file PDF).

Una delle possibili soluzioni può essere quella di utilizzare l'Adobe Acrobat (o altri software simili) ma se non lo si ha a disposizione?
Semplice: basta utilizzare un'utility che fa solo quello 🙂

Una delle diverse utility disponibili in rete è Gios PDF Splitter And Merger.
E' interessante per diversi motivi:

  1. E' un prodotto Italiano (ma non in italiano);
  2. E' gratuito e, soprattutto, è open-source (i sorgenti sono in C#);
  3. L'eseguibile occupa meno di 100 Kb.

L'utilizzo è molto semplice:
Lo si manda in esecuzione, si sceglie dal menu File->Add files i file su cui lavorare e si clicca su uno dei due pulsanti che si attivano: "Merge Documents" per unire più file in uno solo così come si trovano nell'elenco e "Split into Single Page Files" per suddividere un documento da più pagine in tanti file quanti sono le pagine.


Nov 26 2007

Noi che…

Premesso che non mi piacciono le catene di S. Antonio (e neanche quelli di Giovanni, Pasquale, Giuseppe, ecc.) ma questa inviatami per posta da un collega mi ha fatto riflettere su quello che è stato il mio passato e su quello che è diventato il mondo dei ragazzi oggi.

Non perché sia invidioso di quello che hanno oggi (praticamente tutto) ma perché "ai miei tempi" era le cose te le dovevi guadagnare e questo, a mio avviso, insegna per il futuro dove non si può e non si deve dare tutto per scontato che si possa avere.

E ora veniamo al testo della missivia.

Noi che la penitenza era 'dire fare baciare lettera testamento'.
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la bella della bella ...
Noi che giocavamo a 'Indovina Chi?' e conoscevamo tutti i personaggi a memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città (e la città con la D era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il 'nascondiglio segreto' con il 'passaggio segreto'.
Noi che ci divertivamo anche facendo '1, 2, 3 Stella!'.
Noi che giocavamo a 'Merda' con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la bic.
Noi che avevamo i cartoni animati belli.
Noi che 'Si ma Julian Ross se solo non fosse malato di cuore sarebbe piu forte di Holly e Mark Lenders...'.
Noi che guardavamo 'La Casa Nella Prateria', 'Candy Candy' e 'Giorgie' anche se mettevano tristezza.
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasmaformaggino o un francese, un tedesco e un italiano.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della Coca Cola con l'albero.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercuro cromo, e più era rosso più eri figo.
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna e eravamo sempre sorridenti.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che il 'Disastro di Cernobyl' vuol dire che non potevamo bere il latte alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perché stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi', mica Halloween.
Noi che a scuola con lo zaino Invicta e la Smemoranda.
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso.
Noi che all'oratorio le caramelle costavano 50 lire.
Noi che si suonava la pianola Bontempi.
Noi che la Ferrari era Alboreto, la Mc Laren Prost, la Williams Mansell, la Lotus Senna e Piquet e la Benetton Nannini.
Noi che la merenda era la girella e il Billy all'arancia.
Noi che le macchine avevano la targa nera, i numeri bianchi e la sigla della provincia in arancione.
Noi che guardavamo allucinati il futuro nel Drive In con i paninari.
Noi che il Twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars.
Noi che giocavamo col Super Tele perchè il Tango costava ancora 5 mila lire e ... 'stai sicuro che questo non vola...'.
Noi che le All Star le compravi al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile.
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli delle femmine e sui muri.
Noi che abbiamo avuto tutti il bomber blu, nero, argento e verde con l'interno arancione e i miniciccioli nel
taschino.
Noi che se eri bocciato in 3° media potevi arrivare con il Fifty ed eri un figo della Madonna.

Noi che siamo ancora qui e certe cose le abbiamo dimenticate e
sorridiamo quando ce le ricordiamo.
Noi che siamo stati queste cose e gli altri non immaginano nemmeno cosa si sono persi!

QUESTA E' LA NOSTRA STORIA, QUESTI SIAMO NOI.


Nov 25 2007

Verificare la presenza del proprio server SMTP nelle black-list

Molto spesso (purtroppo) capita che inviando una mail questa venga rifiutata dal server SMTP destinatario perché quello usato da noi è stato incluso per qualche motivo (leggi troppo spam inviato da qualche imbecille) in una delle tante black-list usate dai provider.
Il problema grosso è risalire in quale dei servizi di black-list è stato inserito il nostro server SMTP preferito!
Abbiamo a disposizione due possibili strade:

  1. Controllare uno ad uno ogni servizio di black-list (!);
  2. Utilizzare uno dei tanti servizi che permettono il check multiplo.

Quello che ci interessa di più è la seconda ipotesi.
Tra i tanti servizi presenti in rete (basta fare delle ricerche con le chiavi "Multi-DNSBL check" e "Multi-RBL check") vorrei segnalarne due con i quali mi sono sempre trovato bene:


Nov 21 2007

Svelato il codice sorgente di Windows XP!

Scoop dell'ultim'ora inviatomi da Paolo e attinto da Napolux.

Lo riporto integralmente finchè le forche non brandiranno il mio collo! 😛

Continue reading


Nov 17 2007

Profondo Blu

Essendo non solo appassionato di Informatica ma anche di Subacquea, apprendo qui che quelli National Geographic Channel hanno aperto il concorso Profondo Blu.

Si tratta, in pratica, di inviare foto e/o video sul tema "Trattieni il respiro" al sito della NGC così da poter partecipare al concorso e vincere interessanti premi.

Riporto, di seguito, un estratto della news:

A partire dall’8 novembre, per quattro giovedi alle 21, su Nat Geo Adventure va in onda Profondo Blu. Immergiti nel racconto della vita di grandi campioni di apnea: Loïc Le Ferme, Gianluca Genoni, Pipin Ferraras, Umberto Pellizzari, alla scoperta delle bellezze più profonde e del brivido più freddo di ogni loro salto nel buio.

Fonte: Nat Geo Adventure tramite Gekkissimo.