Pensieri, progetti e divagazioni varie di un Informatico qualunque | Heber D’Alberto Web Blog
Mar 18 2013

Non mollare mai! Sfighe e rivincite dello Zoo di 105!


Dopo aver scritto del precedente libro, come potevo non ordinare e leggere anche il successivo!? 🙂

Continuando sulla scia del precente, chiude e chiarisce alcune situazioni lasciate aperte ed aggiunge nuovi retroscena sulla vita del "Programma che non piace" ma che in moltissimi seguono.

Anche questo, come il precedente, è un must per ogni zoofilo che si rispetti e quindi va letto tutto, soprattutto l'elenco finale dei ringraziamenti.

Il libro su IBS:
Non mollare mai! Sfighe e rivincite dello Zoo di 105!


Ott 15 2012

Radio-grafia di un dj che non piace. La mia vita dentro e fuori lo Zoo di 105


Sono anni che seguo lo Zoo di 105 anche se nell'ultimo periodo in modo molto sporadico a causa degli impegni lavorativi.

Tuttavia, quando ho visto che Mazzoli ha fatto uscire un libro sulla sua vita e quello dello Zoo mi sono subito incuriosito anche se ho aspettato alcuni mesi per decidermi a comprarlo.

Scritto in maniera non proprio standard, tra un misto di intervista, biografia e introspezione, guida il lettore dai suoi primi anni di vita fino alla bastardata dei 3 e quindi alla rinascita del Programma come lo si conosce oggi.

In definitiva è un must per ogni zoofilo che si rispetti.

Il libro su IBS:
Radio-grafia di un dj che non piace. La mia vita dentro e fuori lo Zoo di 105


Ott 1 2012

L’altra casta. Privilegi. Carriere. Misfatti e fatturati da multinazionale. L’inchiesta sul sindacato


Anche questo libro giaceva tranquillo nella catasta di libro che acquisto e poi, prima o poi, leggo.

L'autore riporta puntigliosamente fatti e misfatti di una delle ultime caste dure a morire in Italia e che ha radici nel nobile intento di difendere i diritti dei lavoratori ma di cui, alla fine, non importa più niente a nessuno avendo per primi loro abolito l'art. 18 per i loro dipendenti potendo licenziare ed assumere chi vogliono e come gli pare con il silenzio assenso di tutti.

Una sperperia ed un magna-magna generalizzato a tutti i livelli dell'istituzione con i "poveri" iscritti che si ritrovano a vedersi assoggettati ad accordi che, spesso e volentieri, non hanno mai voluto e né, tantomeno, votato.

Un libro da leggere, per indignarsi e cercare di dire basta!

Il libro su IBS:
L'altra casta. Privilegi. Carriere. Misfatti e fatturati da multinazionale. L'inchiesta sul sindacato


Set 17 2012

La donna dei fiori di carta


Dopo "Il suggeritore" e "Il tribunale delle anime" (letti entrambi) ecco che Carrisi torna con un nuovo scritto questa volta ambientato sul Monte Fumo durante la prima guerra mondiale.

Con rimandi e collegamenti a delle vicende di fino ottocento-inizio novecento la storia si intriga e si snoda all'affanosa ricerca della risposta a 3 domande: Chi è il prigioniero?, Chi è Guzman? Chi era l'uomo che fumava sul Titanic?

Uno scritto che si legge tutto d'un fiato ma che, tuttavia, non è ai livelli degli altri due scritti.

 

Il libro su IBS:
La donna dei fiori di carta


Set 3 2012

Facebook. La storia. Mark Zuckerberg e la sfida di una nuova generazione


Questo libro faceva capolino nella mia biblioteca già da un pò di tempo (in pratica da poco dopo che è uscito) e, essendo un pò indietro con le letture, era rimasto a fare polvere sullo scaffale.

In sostanza si tratta di un testo sulla storia di Facebook dai suoi albori fino a qualche tempo prima che facesse il suo ingresso in Borsa.

Sinceramente avevo sentito parlare a grandi linee delle origini di FB ma mancavano diversi pezzi che questo libro ha colmato lasciandomi, comunque, l'impressione che tutto questo successo non poteva essere quantificato nel valore che i big (bang) della finanza avevano prospettato (ed infatti tanto è stato, con tanta gente che ha acquistato azioni che nei giorni successivi hanno perso di nettamente di valore).

Non si tratta, come è facile immaginare, di un libro tecnico ma solo di un riassunto più o meno dettaglia della creatura di Mark Zuckerberg.

Il libro su IBS:
Facebook. La storia. Mark Zuckerberg e la sfida di una nuova generazione


Lug 30 2012

Steve Jobs


Con la morte di Steve Jobs avvenuta il 05/10/2011 sono usciti diversi testi biografici ma, questo in particolare, è quello c.d. "ufficiale" che, a detta dell'autore, non ha subito revisioni da parte di Jobs stesso.

Un testo spesso crudo, che mette in mostra quel Jobs folle e fuori dagli schemi comuni ma, al tempo stesso, fragile emotivamente e, alla fine, anche nel corpo.

Redatto con interviste ad amici, nemici, parenti e colleghi ed infine corredato di alcune foto che ritraggono Jobs stesso negli anni, offre uno spaccato dell'era moderna fatta di innovazione e pazzia ma che, tuttavia, lascia l'amaro in bocca in merito alla identificazione di un Jobs-successore.

Il libro su IBS:
Steve Jobs


Lug 16 2012

Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri


Pansa torna nuovamente a parlare di storia, quella, però, dei suoi antenati.

Ripercorrre la storia dalla metà dell'800 mostrando uno spaccato di Italia fatta di persone che vivono(?) di stenti e che, tra mille difficoltà, portano avanti una famiglia pur non avendo nulla se non le proprie braccia per lavorare.

Interessante il raffronto che (per lo meno nel titolo) si fa con i tempi odierni di consumismo che, nonostante la crisi, si perpetua.

Sì, perché, purtroppo, siamo abituati a spendere e sprecare anche e soprattutto per le cazzate avendo perso di vista quelli che sono, in definitiva, i beni e le necessità primarie e cioè il poter, quanto meno, sopravvivere.

Certo, Pansa si poteva sprecare un attimino di più con il ricollegare il suo racconto con l'odierno e, magari, fornire anche qualche indicazione sul come "sopravvivere" quando torneremo effettivamente poveri.
Ma tant'è che il tutto è lasciato all'immaginazione ed interpretazione del lettore.

Nonostante ciò, è una lettura interessante per capire come andremmo a finire tra qualche tempo...purtroppo!

Il libro su IBS:
Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri


Lug 2 2012

101 motivi per non vivere in Italia

Daniele Poto - 101 motivi per non vivere in Italia
Dopo aver letto Nessuna pietà per i vinti, nei giorni scorsi sono stato contattato dall'Autore per propormi la lettura della sua ultima fatica: 101 motivi per non vivere in Italia.

Il nuovo libro che, come il precedente (credo), non è disponibile in libreria stante la mancanza del codice isbn, prende spunto dalle vicessitudini italiane sia conosciute al largo pubblico che personali dell'autore per spingere il lettore a riflettere non tanto, come lascerebbe intendere il titolo, a lasciare l'Italia, ma a cercare di risolvere i problemi che esistono.
Perché scappare è sempre la strada più semplice mentre indignarsi (per non dire incazzarsi!) e poi rimboccarsi le maniche è la migliore cura per quello che, in definitiva, è il Nostro Paese e non delle banche e/o di altre entità sovranazionali.

Certo, qualche appunto si potrebbe fare su alcuni errori ortografici, sull'opportunità, a mio modesto parere, di indicare il titolo del capitolo anche all'inizio dello stesso e non solo sull'indice presente alla fine del libro evitando così di dover perdere l'attenzione per sfogliarlo.

Il prezzo di copertina è di € 9,00.


Lug 11 2011

Ragazzi di malavita. Fatti e misfatti della banda della Magliana


Era da qualche anno che questo libro giaceva sulla libreria a prendere la polvere come mi ricordo anche che lo acquistai perché poteva interessare a mia moglie.
Alla fine, mi sono deciso a togliergli la polvere ed a leggerlo io.

Come riporta anche il titolo, è un (dei tanti) libro sulla Banda della Magliana che non ha necessità di presentazione essendo stata una delle bande che ha imperversato per anni in Italia lasciandosi dietro rapine, furti, spaccio di droga, omicidi e, soprattutto, tanti misteri irrisolti.

Il testo si basa sugli atti dei vari processi che si sono svolti nel corso degli anni intrecciati con paragrafi utili a spiegare i periodi storici in cui si svolsero i fatti.
Tuttavia, spesso ci si perde tra i vari nomi, soprannomi e luoghi anche perché l'autore salta di pali in frasca tra un episodio e l'altro a volte ripercorrendolo nuovamente ma facendo parlare altri protagonisti della vicenda.

E' si interessante, ma dopo la serie televisiva e i "difetti" di cui sopra non credo che si tratti di un libro assolutamente da leggere a meno che non ci sia proprio un interesse particolare sull'argomento specifico.

Il libro su IBS:
Ragazzi di malavita. Fatti e misfatti della banda della Magliana


Giu 20 2011

Una vita da infiltrato


Agenti infiltrati.

Questo è il tema di un libro che racconta di poliziotti, carabinieri e finanzieri che, inseriti all'interno della malavita, cercano di distruggerle dall'interno pur evitando (a differenza di quanto avviene, ad esempio, negli USA) di infrangere loro stessi la legge perché, "non ci può essere una terza via, la Legge o si rispetta o si infrange".

Storie di Uomini e Donne che, da persone normali, accettano di trasformarsi assumendo una doppia personalità cosciente, arrivando al punto di far emergere il loro lato oscuro, alterando lo stato di percezione di distinguere il Bene dal Male.
Così che non tutti riescono a sopportare lo stress, e a forza di maneggiare droga vanno a finire che l'assumono, rovinando la loro vita e carriera.

Perché "questi eroi senza gloria vengono spinti in un mare dove cantano le sirene della tentazione".

Il libro su IBS:
Una vita da infiltrato